4 LUGLIO 2016

01

Il 4 luglio 2016, Nicola La Torre ha esposto la sua tesi di laurea alla commissione dell'università “Iaad” di Torino; relatrice esterna é stata Maria Paola Stola in rappresentanza di STUDIOTORINO.
L'ipotesi "Nuova Smart Roadster" é il titolo di questa interessante tesi.

02Torino 4 luglio 2015. La commissione di laurea presso l'università IAAD riunita: M. P. Stola, L. Milani,
M.Vendrame, G. Concilio
03La direttrice IAAD Laura Milani e la relatrice esterna
Maria Paola Stola ascoltano l'esposizione
di Nicola La Torre.

0405

La Torre è stato influenzato da uno dei classici stilemi di STUDIOTORINO e cosi ha reinterpretato con particolare personalità il baule posteriore e i suoi due montanti.
Un importante momento di questa tesi é l'esclusiva intervista a Michael Mauer direttore del Centro Stile Porsche, organizzata da Maria Paola Stola in considerazione del fatto che é stato il Direttore del Centro Stile Smart dal 1998 al 2000.

0607

 

 

8 LUGLIO 2016

 

1 | 2 | 3

Previous ◁ | ▷ Next
Ottobre 2016 Disegno sviluppato nel periodo "Post Tesi" insieme al tutor Gaglione.

I'8 luglio 2016 Giuseppe Iuliano ha esposto alla commissione IAAD a Torino la tesi di laurea "ALFA ROMEO DUETTO ANALISI DEL MITO E IPOTESI CONTEMPORANEA". Un tema molto caro a Studiotorino tra le massime espressioni dello storia dello stile italiano. Aldo Brovarone e Alfredo Stola sono stati i relatori esterni.

02Marzo 2016: Iuliano a casa di Aldo Brovarone che nel 1956
con i prototipi Pininfarina Super Flow creava
il futuro DNA della Duetto.
03Maggio 2016 presso il Centro Stile JAC Italia:
A.Stola, G.Iuliano, D.Gaglione
e G. Concilio.

0504

Nell'anno del 50° anniversario della presentazine della Duetto la tesi ha voluto analizzare in un immaginario parallelo come sarebbe oggi questa spider se nel 1993 non fosse mai andata fuori produzione. Si è voluto in modo inconvenzionale studiare le evoluzioni tecniche stilistiche della Porsche 911 e della Mazda Mx-5 per individuarne i cambiamenti dal 1994 ad oggi. Iuliano ha avuto come tutor gli architetti Daniele Gaglione e Giancarlo Concilio rispettivamente per gli esterni e per gli interni.

068 luglio 2016: Giuseppe Iuliano espone la Tesi alla Commisione d'Esame IAAD a Torino07Iuliano con la Commisione d'Esame: A.Stola, A. Brovarone, L.Milani, M.Vendrame, M.Di Marco.

L'architetto Daniele Gaglione (Centro Stile Alfa Romeo Arese 2001-2010) tutor nello sviluppo della tesi, ha dedicato con passione e generositá un po' del suo tempo in un programma "Post Tesi" a distanza insieme a Giuseppe Iuliano. Affinare, completare e rendere più definitivo il disegno é stato l'obiettivo insieme al ricercare il più possibile il DNA Alfa Romeo.

08Agosto 2016 L'Architetto Daniele Gaglione e Giuseppe Iuliano
al primo incontro "Post Tesi".
09Maggio 2003 Villa D'Este: Daniele Gaglione designer
dell'esterno della Alfa Romeo 8C Competizione.

 

19 APRILE 2017 

Il 19 aprile 2017 in Cina con l"occasione "di Auto Shanghai 2017", ICONIQ presenta i due prototopi marcianti model SEVEN nelle versioni Vip e Premium.
Iniziativa fortemente voluta da Mr Alan Wu e Mr Sam Fu ha l'obiettivo di creare un esclusivo van di lusso a trazione elettrica per il mercati cinese e del middle east.

01Rivoli 10 aprile 2017 presso Mercury. F.Secoli, R.Saist, T.Novo, A.Stola, D.Secol, B.Comollo, M. Meloni, A.Benvenuti, C.Mantovani, G.Novo, R.Gatto, R.Iraldi, B.Aiola, N.Candido, G.Boccafoglio, C.Carena, Domenico, R.Brilli, P.Germano, L.Curbis. M.Storey, M.Gargano. Mirko Paolo , Habib, S.Speek, T.Ivan. Emes, M.Stok, Martino, J.Beldman, C.Nardelli.

Lo stile delle Seven é stato sviluppato nel centro stile di W Motors di Dubai per meglio interpretare i gusti e le esigenze dei futuri clienti; il design é stato realizzato da Ralph Debbas insieme al suo assistente Exequiel Disalvo.
Con il completo supporto "ingegneristico / sviluppo" di MAGNA STEYR Italia diretta da Tiziano Novo affiancato dai tecnici Andrea Zoccolan, Giancarlo Novo e Carlo Carena e il supporto di MERCURY, STUDIOTORINO é stato "advisor tecnico" della societá austro canadese per i lavori inerenti alla realizzazione dei due prototipi.

02Model Seven, in versione Vip presso lo stand Iconiq all'Auto Shanghai 2017

03Model Seven in versione Premium presso lo stand Iconiq all'Auto Shanghai 2017

 

29 NOVEMBRE 2017

Il 29 novembre 2017 a Dubai, Ralph Debbas Ceo W Motors presenta in premier mondiale il prototipo FENYR SUPERSPORT.
L’occasione é l’inaugurazione della nuova sede di rappresentanza e lo show room in partnership con ICONIQ MOTORS per gli Emirati Arabi Uniti.

01Rivoli 23 novembre 2017 presso lo stabilimento Mercury tre giorni prima della consegna.
Da sinsistra Massimiliano Mingozzi, Roberto Sais, Pier Giuseppe Germano, Luca Corbelli, Silvano Grosso,
Walter Isabello, Valentino Varnacea, Dilve Mingozzi, Giuseppe Aiola, Hermes Rizzardi, Ing Beppe Comollo,
Carlo Mantovani, Davide e Flavio Secoli, Tiziano Novo, Alfredo Stola, Gianfranco Bernello, Mario Caldarola,
Luca Curbis, Maurizio Damiano, Stefano Vair.

Una cerimonia a cui hanno partecipato importanti personalitá politiche e imprenditoriali della penisola araba e della Cina.

02Dubai 29 novenbre 2017 Ralph Debbas e Alan Wu al taglio del nastro del nuovo Show Room.03Alan Wu ( Iconiq ), Tiziano Novo ( Magna Steyr ) e Ralph Debbas ( W Motors ).

04Alan Wu and Ralph Debbas scoprono la Fenyr Supersport.

05Gli invitati all’evento nella nuova sede W Motors - Iconiq
Show Room.

Il prototipo è derivato dal modello di stile presentato nel 2015 al Salone di Dubai, dopo due anni di affinamento stilistico sempre a cura di W Motors, e del relativo sviluppo tecnico di Magna Steyr Italia diretta da Tiziano Novo.
Questo “Proto 0” è finalizzato a una produzione su richiesta che sarà realizzata interamente a mano e personalizzabile secondo i gusti del cliente.
STUDIOTORINO è stato advisor tecnico per il Team Magna Steyr Italia nelle attività di modellazione, prototipazione e di supporto all’ingegneria; Alfredo Stola si confronterà, in questi mesi, con Gianfranco Bernello responsabile di progetto.

06Dubai dicembre 2017. La Fenyr Supersport fotografata all'areoporto di Dubai.

Parallelamente alla presentazione della Fenyr a Dubai, nello stesso evento in premiere mondiale viene mostrato il modello in scala della Iconiq L5.
Disegnato da W Motors la L5 è una visione del futuro della mobilitá autonoma nel segmento lusso.
L’obiettivo di Iconiq è la realizzazione di un modello porte apribili in scala 1:1 di grande dettaglio da presentarsi all’inizio del 2019 sempre a Dubai in preparazione di Expo 2020.
STUDIOTORINO é stato advisor Magna Steyr Italia per le attività di costruzione del modello.

07Rivoli settembre- novembre 2017. Presso lo stabilimento Mercury le fasi di costruzione della Iconiq L5.08Da sinistra Hermes Rizzardi, Flavio Secoli
e Luca Curbis.

09Dubai 29 novembre 2017 Ralph Debbas e Aln Wu presentano in premiere mondiale insieme alla
Fenyr Supersport il futuristico modello in scala Iconiq L5.

 

12 DICEMBRE 2017

Il 12 dicembre 2017 a Torino, Aitor Aguilar ha esposto la sua tesi di laurea alla commissione Iaad; relatrice esterna per STUDIOTORINO è stata Maria Paola Stola.

01

“E 914 Tayrona” è il titolo della tesi; la scelta condivisa con lo studente è stata proposta da STUDIOTORINO orientandola nel concetto di Porsche 914 in versione elettrica.

02La commissione IAAD: M.P. Stola, L. Milani, P. Nume, M. Inoue.03Aitor Aguilar espone le tesi alla commissione IAAD.

04Aitor Aguilar e Maria Paola Stola.05

Aitor Aguilar racconta una reinterpretazione contemporanea di una 914 in chiave attuale per una produzione, immaginando la prima Porsche sportiva di serie 100% a propulsione elettrica con motore centrale.
06Villarbasse novembre 2017: Aitor Aguilar,
Maria Paola Stola e Wladimir Lasbugues.
Due porte, due posti, con un particolare sguardo al tempo libero e all’avventura per una clientela moderna e dinamica. Colori, grafiche e lo stesso nome Tayrona sono suggestioni della Colombia, paese d’origine del laureando.
Wladimir Lasbugues (dal 2013 Centro Stile JAC) é stato di supporto alla tesi E 914 Tayrona. In particolare per la sua passione per il marchio Porsche insieme a Maria Paola Stola ha contribuito a trasmettere il più possibile lo storico DNA della 914.

07

Continua a leggere